Scontrino elettronico 2019, multe sospese per 6 mesi

28. giugno 2019 News
Scontrino elettronico 2019, multe sospese per 6 mesi

Cari commercianti, tirate un sospiro di sollievo! Le sanzioni per il nuovo scontrino elettronico 2019 sono sospese fino al 31 dicembre 2019. Dunque, restano ancora sei mesi per dotare la vostra attività di un registratore di cassa omologato per l’invio telematico degli scontrini, come iPratico. Leggete questo articolo per saperne di più! 


Come sappiamo, dal 1° luglio 2019 entra in vigore l’obbligo dello scontrino elettronico 2019 (premi qui per leggere tutto ciò che devi sapere) per i commercianti con ricavi superiori ai 400.000 euro annui. La corsa all’aggiornamento è cominciata già da un po’, ma adesso si può (momentaneamente) tirare un sospiro di sollievo.

Come scrive qui IlSole24Ore, infatti, è stata introdotta una moratoria dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera al lavoro sul Decreto Crescita. La moratoria avrà una durata di 6 mesi per i soggetti che rientrano nell’applicazione della nuova direttiva. “La mancata applicazione delle sanzioni – scrive IlSole24Ore – varrà fino al 31 dicembre 2019 e scatta se entro il mese successo a quello di effettuazione dell’operazione, restano comunque fermi i termini di liquidazione dell’IVA”.

scontrino elettronico 2019
Scontrino elettronico, bonus del 50% per i nuovi registratori telematici come iPratico

Scontrino elettronico 2019, niente sanzioni fino a dicembre 2019

Il provvedimento riguarderà circa 200 mila contribuenti e, insieme alla fatturazione elettronica, è stato concepito per contrastare l’evasione fiscale. Ogni scontrino elettronico, infatti, verrà inviato in tempo reale ai server dell’Agenzia delle Entrate. Ecco perché è obbligatorio per gli esercenti dotarsi anche di un registratore di cassa omologato a tal fine.

Per agevolare gli esercenti, è stato previsto un bonus governativo del 50% sotto forma di credito d’imposta per coloro che vorranno acquistare un nuovo registratore di cassa. Il credito d’imposta può essere richiesto per le spese sostenute nel 2019 e nel 2020, e sarà riconosciuto fino ad un massimo di 250 euro per l’acquisto e fino ad un massimo di 50 euro per l’adattamento.

La proroga è stata introdotta perché, come spesso accade in questi casi, è difficile che tutti riescano a essere in regola entro il 1° di luglio. La sospensione, si deve dire, è stata proprio provvidenziale, nonostante il presidente di ConfCommercio, Carlo Sangalli, avesse chiesto una proroga al 1° gennaio 2020, momento in cui lo scontrino elettronico diventerà obbligatorio per tutti i commercianti, nessuno escluso.

Approfitta del bonus governativo per i nuovi registratori telematici e affidati al miglior compagno di lavoro!
Richiedi una dimostrazione gratuita di iPratico e scegli il Registratore Telematico più adatto alle tue esigenze