Ristoranti, arriva il nuovo DPCM: sì ai buffet, stop al distanziamento ai tavoli

24. luglio 2020 News
Ristoranti, arriva il nuovo DPCM: sì ai buffet, stop al distanziamento ai tavoli

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM del Governo del 15 luglio 2020 che rimodula le regole per i ristoranti, con l’obiettivo di contenere il contagio da Covid19. Scopriamolo insieme in questo articolo.


Tornano i buffet, continua il “no” al self-service, e il distanziamento al tavolo non sarà più imposto quando i clienti si frequentano regolarmente (o vivono insieme da coinquilini). Sono queste le novità introdotte dal nuovo DPCM del Governo del 15 luglio 2020 che aggiorna le misure per ristoranti e supermercati. 
La norma più importante riguarda il distanziamento sociale a tavola che – dal 15 al 31 luglio – non sarà più imposto: nella fattispecie, ci si riferisce al caso in cui i commensali vivano nella stessa abitazione, siano amici o si frequentino spesso. Una scelta che punta tutto su una maggiore responsabilizzazione dei clienti e sulla fiducia riposta in loro.

L’obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi chiusi, così come nei posti in cui è impossibile rispettare il distanziamento sociale di un metro, resisterà almeno per tutto il mese di luglio. Nessun passo indietro delle misure anti contagio, dunque, come previsto inizialmente: una decisione presa in base ai risultati altalenanti di queste ultime settimane.

ristoranti

Ristoranti, arriva il nuovo DPCM: sì ai buffet, no al “self-service”

Per chi consuma al banco, invece, il distanziamento continua ad essere mantenuto. Via libera ai buffet, ma continuerà a essere vietato il self service. Secondo il nuovo DPCM in vigore dal 15 luglio, infatti, sarà compito del personale di bar e ristoranti servire i clienti che decidano di usufruire del buffet.
Una volta in fila, i clienti dovranno comunque mantenere la distanza fisica (di almeno un metro) e indossare la mascherina, che potrà essere tolta una volta rientrati al tavolo. Per quanto riguarda il self-service, invece, sarà concesso soltanto per cibi monoporzione confezionati singolarmente. 
ristoranti
Photo Credits by Pinterest

Nuovo DPCM per i ristoranti: sì al Menu Digitale, no a quello cartaceo

Le regole continuano ad essere le stesse anche per i camerieri che dovranno indossare – per tutta la durata del servizio, senza toglierla mai – la mascherina di protezione, cercando anche di non avvicinarsi troppo ai commensali. Il menu cartaceo continua ad essere vietato, sostituito dal menu digitale tramite QR Code (come quello iPratico) o pubblico, da osservare all’ingresso del locale.

Attualmente, tutte le Regioni hanno eliminato l’obbligo di un metro di distanza nei dehors, nelle terrazze e in generale negli spazi esterni, tranne la Regione Lombardia. Ciò non autorizza a restare senza mascherina, sopratutto se non si riesci a rispettare la distanza di un metro tra le persone sedute agli altri tavoli.

Nel provvedimento del governo è sparito anche l’obbligo dell’uso dei guanti nei centri commerciali, così come nei supermercati. Si chiede, invece, alla clientela l’utilizzo frequente di gel e soluzioni idro-alcoliche e di lavarsi spesso le mani con acqua e sapone. L’emergenza non è – purtroppo – ancora passata e l’epidemia, soprattutto, con il verificarsi di nuovi focolai, va tenuta sotto controllo.

ipratico
iPratico al Ristorante Savini di Milano. Fonte: La Stampa

DPCM per i ristoranti: multe salate per chi non rispetta le disposizioni

Vi ricordiamo che per i ristoratori non in regalo con le disposizione previste dal nuovo DPCM, sono previste multe salate. Per i gestori, tra l’altro, potrà scattare anche il ritiro della licenza e la chiusura temporanea del locale. Normalmente, le multe per clienti e gestori riguardano la mancanza di mascherina e l’assembramento al tavolo di persone non conviventi.

Di seguito, gli obblighi per ristoratori e clienti:

  • Misurazione della temperatura all’ingresso del locale (che non deve essere uguale o superiore ai 37,5°C)
  • Disinfezione delle mani
  • Mascherina obbligatoria per i clienti quando si alzano dal tavolo o si recano al bagno
  • Mascherina obbligatoria per il personale del locale in ogni momento del servizio
  • Mantenere la distanza interpersonale di 1 metro anche al tavolo se non si è conviventi
  • Mantenere i tavoli distanziati nelle sale
  • Menu digitale
  • Pagamento Contactless (meglio se al tavolo)
  • Barriera parafiato in plexiglass protettiva e gel disinfettante per le mani alla cassa